“Il successo non esiste”? No, non siamo impazziti.
Ma vogliamo riflettere con voi su un aspetto particolare: esiste qualcosa che non sappiamo definire?
Secondo noi no.

Il Successo della tua Azienda non esiste… se non sai definirlo!

Il nostro lavoro incorre spesso nell’errore di catalogare i rischi di un impresa come blocchi a se stanti, senza contestualizzarli in un processo più ampio.
L’imprenditore ha in mente un obiettivo, definibile in termini di risultato atteso, che spesso non condivide esplicitamente con i propri consulenti.

Definire l’obiettivo dell’imprenditore ci consente, in quanto consulenti, di:

  • identificare i rischi che è disposto ad assumersi nel processo per raggiungerlo;
  • verificare quanto è complicato il processo che deve essere rispettato ed eseguito;
  • stimare quanto possa incidere il fattore tempo nella durata del processo per raggiungere l’obiettivo e del risultato che ne consegue.

 

Gli esempi concreti della vita aziendale possono essere innumerevoli, quali:

  • nel perseguire un aumento degli utili attraverso una riduzione dei costi, quali rischi possono essere garantiti dall’azienda stessa per non pagare il premio assicurativo e trasferirli all’assicuratore?
  • nella realizzazione di un ampliamento della produzione, o dell’erogazione del servizio, quali nuovi elementi di rischio emergono, quali beni o persone diventano chiave?
  • quali esigenze di sostenibilità della produzione o di servizio si presentano nel tempo? ovvero quanto può restare in piedi la struttura senza produrre o prestare il servizio?

 

Per definire il successo abbiamo chiesto l’aiuto a un’atleta di fama mondiale, Valeria Straneo, medaglia d’argento in maratona e di un atleta internazionale, Timothy Cosulich, a capo di una compagnia marittima dal fatturato di 1,5 miliardi di dollari.

In 4 minuti di conferenza ne è emersa una suddivisioni netta tra gli elementi che concorrono al successo:

  • l’obiettivo
  • il processo
  • il risultato reale
  • l’impatto
  • il tempo.

Fra questi elementi ce ne sono due di “innovativi”, nella definizione di successo: l’impatto (sul numero di persone, sulle emozioni, sui fornitori e clienti) e il tempo (sostenibilità del risultato).
Tali elementi si intrecciano con la sfera familiare, quella aziendale e quella personale, sportiva e non.

Diventa fondamentale, per noi, consulenti 2m assicurazioni, inserirli in un progetto di consulenza al cliente.

Per chi si fosse perso l’evento qui sotto la risposta alla domanda “Cosa è per voi il successo?”